"CLUB dei MILLE-
FraternitÓ di Papa Giovanni"

Con questo titolo "Mamma" diede impulso nel 1983, in occasione del ventesimo anniversario della morte di Papa Roncalli, ad una nuova iniziativa di promozione umana che riscosse subito -e tutt'oggi continua a riscuotere- una bendisposta partecipazione dei benefattori. Ovviamente l'aggettivo "mille" non ha niente a che vedere con il numero dei volontari che nel 1860 parteciparono con Garibaldi alla spedizione per liberare il Regno delle Due Sicilie dai Borboni. "Mille" Ú inteso come valore iperbolico; sta ad indicare un numero generico assai elevato, come quando si dice "mille grazie", "mille scuse" o "mille ragioni". Con la donazione simbolica di "mille" e 'mille' mattoni, ad esempio, si costruiscono concretamente le abitazioni. L'iniziativa 'Club dei mille-FraternitÓ di Papa Giovanni' Ŕ essenzialmente collegata alla costruzione o ristrutturazione delle casette dei "Villaggi Giovanni XXIII" della diocesi di MaringÓ. Nel ParanÓ, infatti, sono "mille" e pi¨ di "mille" i nuclei familiari che vivono in baracche ai margini della societÓ e che hanno bisogno di un alloggio, che non pretendono lussuoso ma umanamente dignitoso. Laggi¨ il costo di realizzazione di una casetta e di una manciata di migliaia di euro. Ognuno, mosso dalla bontÓ, Ŕ libero di entrare con il proprio mattone (o pi¨ mattoni) in questo cantiere della solidarietÓ. Ricordiamo agli offerenti che l'abitazione pu˛ essere intestata a famiglie, associazioni, sodalizi vari oppure, singolarmente, a persone vive o defunte. Molti benefattori, fedeli alle parole del Vangelo "la mano destra non sappia ci˛ che fa la sinistra", preferiscono mantenere nell'anonimato il bene compiuto. Tanti altri, promovendo pubblicamente sottoscrizioni nel loro ambiente di lavoro, di studio o sportivo, hanno dato vita a gare di generositÓ degne di lode da essere iscritte nell'albo d'oro del "Club dei mille". Animatore instancabile di questa lodevole iniziativa di promozione umana intitolata a Papa Giovanni Ŕ mons.Jaime Luiz Coelho. Per ulteriori informazioni sull'adesione al "Club dei Mille-FraternitÓ di Papa Giovanni" scriveteci: "Mamma"-Via delle Grazie 19-25122 Brescia. Posta elettronica: rivista.mamma@tin.it

RISTRUTTURAZIONE
Foto sopra. Esempio di modeste casette in legno del "Centro Sociale Giovanni XXIII" di MaringÓ. Sono state le prime abitazioni di dignitosa accoglienza per gli emarginati. Foto sotto. Esempio delle nuove casette in muratura: una vera reggia per chi arriva dalla favela. Un salto di qualitÓ sostenuto in gran parte dagli amici del "Segretariato delle Opere di Papa Giovanni". "Le modeste abitazioni realizzate oltre trent'anni fa in legno, materiale facilmente reperibile in zona -afferma mons.Jaime Luiz Coelho- oggi hanno bisogno di un drastico e urgente intervento per resistere all'usura del tempo. Abbiamo giÓ trasformato una trentina di casette dalla struttura originale in legno a quella in muratura. Ne abbiamo altrettante da sistemare e altre nuove da costruire. Per completare i lavori abbiamo bisogno di tanti, tantissimi mattoni di solidarietÓ. Affido la richiesta dei figli pi¨ poveri della diocesi di MaringÓ alla vostra sensibilitÓ".
AVVERTENZA Le donazioni relative a mattoni simbolici sono libere. Ognuno offre quello che pu˛ donare. Nel mare delle necessitÓ anche una goccia diventa provvidenziale. Raccomandiamo ai benefattori di compilare il nostro bollettino di conto corrente postale scrivendo nella causale MATTONI PER IL VILLAGGIO PAPA GIOVANNI.
Giorno di festa al "Villaggio Papa Giovanni" di MaringÓ (Brasile). Mons.Jaime Luiz Coelho e suor Maria Elena consegnano quattro nuove casette ristrutturate ad altrettanti nuclei familiari.